slide 1

MOVEment Valorize Europe

 

slide 2

New competence for trainers

slide 3

OUTPUT 1

slide 4

OUTPUT 2

slide 5

OUTPUT 3

29 Settembre 2017 - Evento Conclusivo del Progetto

immagine sito IIMovement Valorize Europe. New Competence for Trainer

Spazio Europa gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento Europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in Via IV Novembre 149, Roma
“Ruolo strategico delle figure professionali dello sport”
Metodologie contenuti e apprendimenti per implementare le competenze socio pedagogiche nei sistemi formativi nazionali.

Presentazione dei risultati del progetto:
- Presentazione delle ricerche realizzate;
- Presentazione della Competence Learning Unit;
- Presentazione della Guida Operativa e Metodologica del Modello formati;
- I Sistemi Formativi Nazionali e l’Impatto del Progetto Move;
- Aspetti significativi della sperimentazione effettuata del modulo di formazione.

Leggi tutto

3°Comunicato Stampa

LINKS 2Il terzo Comunicato Stampa intende informare sull’avanzamento del progetto e nello specifico sia della fase di sperimentazione delle unità di apprendimento sia per informare che è stato programmato l’evento finale del progetto il 29 Settembre 2017.

Leggi e scarica il 3° Comunicato Stampa

Linee Guida per i Formatori

3E’ il 03 autput del progetto e rappresenta la fase conclusiva del confronto sviluppato nei due anni nei quali ci si è confrontati sui diversi approcci pedagogici e si è stati o in grado di trasformare alcune differenze in una base comune: il costrutto di competenza ha rappresentato la chiave di volta per l’elaborazione di una metodologia riflessiva e esperenziale. La formazione per competenze, tiene presente sempre almeno le dimensioni delle conoscenze (fatti, idee, principi, norme, concetti, parole, teorie, contesti, oggetti) e abilità (procedure, regole, strategie, processi di soluzione, schemi di lavoro). La formazione basata sulla competenza ha previsto metodologie d’aula attive e interattive in grado di generare una partecipazione sentita e consapevole dei partecipanti ed ha voluto promuovere la generazione di un processo riflessivo, volto ad acquisire una crescente consapevolezza del proprio operato.

Allegato: OUTPUT 03 Linee Guida per Formatori

Settembre 2017: UN MODELLO DI UNITÀ’ DI APPRENDIMENTO PER COMPETENZE

formICONIl presente Report ha come obiettivo l’illustrazione delle linee teorico-metodologiche che sostanziano il percorso formativo proposto e sperimentato dal Progetto “MOVE.MOvementValorize Europe projectcontext. New Competence for trainers”. Caratteristica principale di questo modello formativo è l’adozione di un approccio per competenze. Le Unità di Apprendimento per Competenze proposte saranno oggetto della formazione rivolta gli operatori sportivi proprio al fine di affrontare le nuove sfide e di rispondere e gestire al meglio le nuove domande che la società pone al settore dello sport.

Allegati: MODELLO DI UNITÀ’ DI APPRENDIMENTO PER COMPETENZE

25 Maggio 2017: 4° Evento Moltiplicatore a Roma

M.Rome 2Diffusione e valorizzazione delle attività del Progetto Move nella sede dell’Università del Foro Italico di Roma luogo di formazione dei futuri Dirigenti e Tecnici sportivi.
L’organizzazione e la promozione dell’evento ha lo scopo di informare sulle ricerche effettuate con 900 persone tecnici sportivi e dirigenti sportivi nei quattro paesi partners del progetto. Attualizzare il lavoro che si sta facendo ed evidenziare quali nuove competenze trasversali sono richieste ai professionisti del settore dello sport di base, per rispondere sia ai nuovi bisogni sociali sia al ruolo che viene dato allo sport dall’europa nella programmazione 2014-2020.

Leggi tutto

17 Maggio 2017: Evento Moltiplicatore a Patrasso

M.Patras 2Evento organizzato per far conoscere e valorizzare il progetto in modo capillare al territorio e agli stakeholder interessati. Presentazione delle due ricerche effettuate presentazione della sperimentazione del modello formativo elaborato.

Leggi tutto

8 Maggio 2017 - Secondo Report dalla Ricerca Nazionale:

2Move Competences for activation

Report delle ricerche svolte con l’analisi dei dati emersi dalla somministrazione di 600 questionari: 300 sono stati raccolti tra persone che praticano sport con continuità e 300 tra persone che non fanno nessuna attività sportiva. Per identificare e coinvolgere il secondo gruppo target, i partner hanno coinvolto la rete locale di riferimento (servizi sociali, organizzazioni di volontariato, scuole, famiglie, cittadini single).

Leggi e scarica: Report delle Ricerche Nazionali

Marzo 2017 3° Meeting a Sofia - Bulgaria

SofiaIl 29 – 30 Marzo si è svolto in in Sofia il 3° meeting transnazionale del progetto Move. I due giorni di lavoro hanno avuto come obiettivo quello di confrontarsi in plenaria sulla bozza del Report di analisi dei dati delle ricerche nazionali dei paesi partners su quali sono i bisogni e le motivazioni che spingono le persone a far sport con regolarità o a non fare sport.
Il secondo focus del meeting è stato il confronto sulla bozza elaborata dall’Università Roma 3 relativa alla costruzione del modello formativo e su come organizzare la sperimentazione del modulo nei diversi contesti nazionali.


Leggi tutto

Ottobre 2016: Avvio 2°Indagine Studio

LINKS 2Il progetto europeo MOVE è entrato nella seconda fase. E' stata avviata la ricerca per conoscere le motivazioni che spingono le persone a praticare sport con continuità e per conoscere le motivazioni delle persone che non praticano nessuna attività sportiva.

Leggi e scarica il 2° Comunicato Stampa

 

 

 


formICONAttraverso la somministrazione di questionari si intende raccogliere dati inerenti i bisogni delle persone che le inducono o le ostacolano a praticare l’attività sportiva con continuità.
Il questionario sarà somministrato a 600 persone atleti e non atleti, alle due categorie destinatari principali del progetto, giovani e anziani.
Dei 600 questionari: 200 saranno frutto della ricerca effettuata in Italia, 200 della ricerca fatta in Polonia, 100 in Bulgaria e 100 in Grecia. Il campione oggetto della ricerca saranno le persone che praticano sport e che non lo praticano e il questionario sarà possibile compilarlo on line consultando la piattaforma Move o attraverso la somministrazione diretta.
Come nella precedente Ricerca sarà elaborata una guida per consentire a tutti i partner di raccogliere i dati in modo uniforme ai fini dello studio e dell’analisi dei dati.
L’analisi dei dati raccolti della seconda indagine saranno utilizzati per l’elaborazione della prima bozza dell’unità di formazione per dirigenti e operatori sportivi, obiettivo principale del progetto.

Allegato: Template e Questionario

28-29 Settembre 2016: 2° Meeting Internazionale - Polonia

gdanskIl 28 29 Settembre 2016 si svolgerà a Danzica, Polonia, il 2° meeting trasnazionale dei partners del progetto Move. I due giorni di lavoro saranno incentrati prevalentemente sulla definizione ultima della ricerca che si dovrà svolgere nei mesi successivi, Ottobre Novembre Dicembre 2016.L’indagine sulla quale tutti sono impegnati a dare il proprio contributo con riflessioni e approfondimenti nelle due giornate di lavoro, rappresenta il 2° out put previsto da progetto: ed intende analizzare le motivazioni che inducono le persone a praticare sport e le motivazioni che sono dietro alla scelta di non praticare nessuna attività sportiva. Si vuole analizzare, in sintesi, quali bisogni motivano o demotivano le persone a praticare l’attività sportiva . Come nella precedente Ricerca sarà elaborata una guida per consentire a tutti i partner di raccogliere i dati in modo uniforme ai fini dello studio e dell’analisi dei dati.
L’analisi dei dati raccolti della seconda indagine insieme ai dati del documento comparativo, frutto della prima ricerca studio, saranno utilizzati per l’elaborazione della prima bozza dell’unità di formazione per dirigenti e operatori sportivi, obiettivo principale del progetto.
Parte del lavoro sarà anche dedicata alla riflessione in plenaria del 1° output del progetto realizzato"Competenze per l'attivazione" il ruolo strategicodello sportprofessionale neiprocessi di inclusione sociale. ANALISIDI STUDIO, curato dal partnersNational Sports Academy "Vassil Levski" nella quale si è svolta una analisi studio sui bisogni formativi dei Dirigenti e degli Istruttori portivi. Si parlerà inoltre, dello stato di avanzamento del progetto, della implementazione della piattaforma Move , si faranno inoltre approfondimenti su aspetti amministrativi e gestionali.

Leggi tutto

24 Giugno 2016, Bulgaria: 2° Evento Moltiplicatore

M.Sofia 324 Giugno 2016, Bulgaria: 2° Evento Moltiplicatore
Il 24 Giugno 2016 presso " NSA Vassil Levski" Studentskigrad, Sofia, si è svolto il secondo evento moltiplicatore del progetto. Un evento di diffusione e di divulgazione per dare maggiore visibilità al progetto, particolarmente importante per la Bulgaria che è chiamata ad elaborare il Documento Comparativo, frutto dell’anali e dello studio dei dati emersi dalle ricerche nazionali, svolte in ognuno dei paesi partners.Il documento costituirà il 1° output del progetto: Competences For Activation

Leggi tutto

10 Giugno 2016 - Polonia: 1° Evento Moltiplicatore

M.Gdansk 2Il 10/06/2016 presso AkademickiZwiazekSportowy - Warszawie si è svolto il primo evento moltiplicatore del progetto al quale sono stati invitati a partecipare Amministratori Locali Dirigenti Sportivi, Allenatori Sportivi. Durante l’evento il progetto è stato presentato e discusso al fine di ottenere dei feedback utili sui bisogni formativi dei dirigenti e tecnici sportivi e sulle strategie politiche attuate o da attuare in un prossimo futuro per contribuire alla valorizzazione dello sport nei processi sociali di inclusione e di partecipazione di tutte le persone.

Leggi tutto

Maggio 2016 - Pubblicazione 1° Comunicato Stampa del Progetto

LINKS 2Il progetto Move intende accogliere la sfida lanciata dalle politiche europee con la nuova programmazione 2014-2020 e rilanciare lo sport nei suoi valori fondamentali di inclusione aggregazione e educazione. Il progetto fa propria la convinzione che lo sport abbia una forte valenza educativa e sociale, soprattutto nella declinazione di sport di base.
E punta sugli “allenatori”. MOVE infatti si propone di elaborare una “Unità di Formazione” da inserire nel percorso formativo rivolto a Dirigenti e Tecnici Sportivi per l’acquisizione di competenze socio educative, un modello formativo trasferibile e riconoscibile, come previsto nel Quadro Europeo di Qualifiche (EQF) e nei sistemi europei di crediti per l’Istruzione e la formazione professionale (ECVET).

Leggi e scarica il 1°Comunicato Stampa

Aprile 2016 - Avvio 1° Ricerca sui Bisogni Formativi delle figure professionali dello sport di base

iconadisseminazioneùGli obiettivi delle ricerche nazionali possono essere sintetizzati nei seguenti punti: ricostruzione dello scenario, dei trends e delle policies attivate a livello nazionale in relazione al vasto tema denominato “wellness e sport”; analisi dei profili e del framework di competenze che caratterizzano, a livello nazionale, gli operatori dello sport e anche i loro bisogni di formazione e aggiornamento continuo; individuazione di buone pratiche locali.

Le ipotesi che le ricerche intendono verificare sono le seguenti: si riscontra ancora una difficoltà diffusa nel recepire l’estensione delle funzioni attribuite allo sport, come indicato dai documenti europei, in termini di wellness, prevenzione, integrazione e inclusione; nell’immaginario collettivo allo sport vengono attribuite un ventaglio crescente di funzioni non solo, e non più, legate alla motivazione agonistica; l’estensione delle funzioni legate allo sport comporta un mutamento dei bisogni espressi dall’utenza; il mutamento dei bisogni espressi dall’utenza determina l’emergere di un corollario di competenze strategiche e trasversali per la formazione deglioperatori sportivi che si confrontano con attese e richieste diversificate da parte dell’utenza, delle famiglie e del contesto.

Vai al Template e Questionario

Dicembre 2015 - 1° Meeting Transnazionale Patrasso - Grecia

patrasIl 10 – 11 Dicembre 2015 si è svolto a Patrasso_Grecia il primo meeting transazionale del progetto “Move: Moviment ValorizeEurope, New Competence for trainer”. L’obiettivo del primo meeting è stato quello di condividere l’intera portata del progetto, la finalità e le tappe intermedie del percorso che ci porteranno alla costruzione di una unità didattica per Tecnici Sportivi con competenze psico pedagogiche. L’agenda delle due giornate intensa ed esaustive dal punto di vista dei contenuti, ha favorito l’instaurarsi di un buon clima di lavoro facilitando lo scambio di informazioni e comunicazioni.

LEGGI TUTTO 

MOVEment Valorize Europe

xcartaintestata 2MOVEment Valorize Europe. New skills for trainers nasce dalla consapevolezza che il comparto dello sport dilettantistico rappresenta un settore economico sempre più importante in Europa e che per questo il tema della formazione delle tante e diverse figure che impiega è strategico. Queste figure professionali infatti sono al centro di temi quali il benessere psico fisico della popolazione e l'inclusione sociale rappresentando quasi una cerniera tra diversi sistemi: educativo, sanitario, sociale.
L'obiettivo principale di MOVE è quindi quello di progettare attraverso un processo di ricerca e analisi partecipativo delle Competence Learning Unit capaci di rafforzare nelle diverse figure professionali (istruttori, istruttrici, maestri o dirigenti sportivi, operatori in senso lato a prescindere dalla pratica sportiva) le dimensioni strategiche e trasversali quali quella relazionale, multiculturale, dell'empowerment e resilienza ad es.
Per questo MOVE ha costruito un partenariato (Italia, Bulgaria, Grecia e Polonia) tra Associazioni sportive nazionali, Università e VET provider, includendo così diversi approcci ed esperienze.
Gli obiettivi principali delle sue attività sono:
- qualificare l'offerta formativa per gli operatori sportivi introducendo il tema delle competenze
- migliorare la capacità degli operatori di cogliere le esigenze delle persone con cui lavorano
- valorizzare la potenzialità del comparto di incidere sul benessere della popolazione
- contribuire al riconoscimento delle qualifiche a livello europeo e aumentare la fiducia tra i diversi sistemi
Il valore aggiunto del partenariato è rappresentato dal fatto che le associazioni sportive sono allo stesso tempo delle realtà con una forte dimensione territoriale ed etica, dei soggetti importanti sul piano occupazionale ed anche agenti formativi.

barra inferiore partners NEW